Suzuki Splash



Recensione Suzuki Splash

Auto Concessionari
Suzuki >>

Presentazione della Nuova Suzuki Splash


La proposta Suzuki nel segmento delle citycar si è fatta attendere, ma ora è giunta, in tutta la sua simpatia e originalità.


Con la Splash si rinnova la gamma Suzuki, visto che fa seguito ai restyling o nuove versioni di Swift, SX4 e Grand Vitara.



Suzuki Splash





La Splash si inserisce nel segmento B, portanto in esso una concezione che da un lato privilegia la maneggevolezza e l'agilità di una piccola, dall'altro cerca di non sacrificare gli spazi interni, rendendola adatta alla vita cittadina quotidiana, fatta anche di piccoli carichi di spesa o attrezzature.


Le dimensioni sono di 3,72 metri inlunghezza, 1,7 in larghezza, con un interasse simile a quello della Swift, seppur ridotto di 30 millimetri. La scelta del nome è stata azzaccata, poichè Splash richiama un'idea di auto giovane, briosa e piccola.


Divertente ma comoda. Sulla stessa piattaforma della Nuova Agila, presto sul mercato, di cui Suzuki si impegna ad effettuarne la produzione, molti sono gli aspetti in comune, soprattutto da un punto di vista estetico. Somiglianze derivanti non solo dal fatto di essere prodotte entrambe nello stesso stabilimento, ma dal fatto di fare parte dello stesso progetto.

Sul fronte motorizzazioni, la Suzuki Splash si presenterà con due motori benzina sviluppati dalla Suzuki appositamente per questa vettura, ossia il 1.000 12 valvole, tre cilindri, con 65 cavalli di potenza, cambio a 5 marce, manuale, ed il quattro cilindri 16 valvole 1.200 con 86 cavalli, anche con cambio automatico.





Per privilegiare l'economicità d'uso, i bassi consumi ed una guidabilità costante a tutti i regimi di marcia, la Splash sarà dotata di una coppia piuttosto parca, così come le velocità e gli spunti in ripresa. La Splash è studiata per altri motivi, non per svettare ai semafori in ripresa o per raggiungere i 200 km/h in autostrada! Ad ogni modo, non è escluso, per il futuro, un motore benzina più potente per accontentare gli amanti della velocità.


In questo modo, i livelli di emissioni inquinanti sono piuttosto bassi, e partono dai 120 grammi per km del 1.000 per arrivare ai 140 grammi per kilometro della 1.200.

 

Ben più accattivante anche dal punto di vista delle prestazioni, il motore diesel proposto da Suzuki. Si tratta del 1.300 con 75 cavalli, common rail, dotato ovviamente di Filtro Antiparticolato FAP di produzione Suzuki ma sotto licenza Fiat.


La Suzuki Splash si presenta con adeguati sistemi di sicurezza, a partire dall'Abs, dall'assistente di frenata, l'ESP, la ripartizione elettronica della frenata, che vanno ad aggiungersi ai sistemi di sicurezza passiva come i sei airbag, le cinture di sicurezza con i pretensionatori anteriori e la cellula passeggeri rigida.


Potremo vederla in anteprima nella sua versione definitiva a Settembre, al Salone di Francoforte. Ancora nulla si conosce per quanto concerne il prezzo, sarà in vendita alla fine della primavera del 2008. Vi rimandiamo alle prossime settimane per conoscerne maggiori dettagli, e presentarvi il listino prezzi.