Volkswagen Golf: guida all’acquisto

La Golf è, non a caso, una delle vetture di maggior successo della storia dell’automobile mondiale. Sin dalla sua apparizione, nel 1976 su disegno di Giorgetto Giugiaro, la Golf ha cambiato le regole e gli standard delle auto del segmento C. La Golf è la berlina compatta affidabile per definizione, al punto che esistono centinaia di migliaia di persone che sostituiscono la loro vettura, una Golf proprio quando ne esce una serie nuova.

La Golf VII è caratterizzata da un design razionale e poco innovativo, nel segno della conservazione dell’identità mentre, da un punto di vista meccanico e motoristico, mantiene le sue caratteristiche innate.

Nonostante la temibile concorrenza, specialmente coreana, capace di proporre vetture affidabili e meno care, la Golf è sempre la più venduta, o una delle più vendute, auto in Europa. Per spiegare il suo successo non basta chiamare in causa solo legami affettivi o abilità di marketing: se così tanta gente preferisce andare a colpo sicuro comprando una Golf, significa che l’affidabilità di questa vettura ha raggiunto livelli massimi.

Tante le motorizzazioni, da quelle benzina a quelle diesel, comprese le due versioni sportive GTI e GTD, i prezzi vanno dai 17.950 euro della 1.2 TSI 85 CV ai 32.259 della GTI Performance.

Quale comprare

In una gamma così completa è evidente come la scelta del tipo di Golf più adatta è legata alle necessità soggettive. Quella che ci sentiamo di consigliare è senza dubbio la 1.6 TDI da 105 cavalli, un’auto che consuma poco e risulta essere anche piuttosto prestazionale. Per chi guida prevalentemente in città percorrendo pochi chilometri, la 1.4 TSI da 122 cavalli può essere una scelta intelligente, purchè non ci si faccia troppo prendere dalla voglia di tenere premuto il pedale dell’acceleratore.

I pregi della Golf

Qualità. La Golf è fatta bene, in ogni piccolo dettaglio. I materiali sono di buona qualità e basta confrontarli con quelli utilizzati dalle rivali per comprenderne la superiorità.

Affidabilità. Si può anche incappare nella vettura sfortunata, ma è un caso raro: tendenzialmente la Golf è un’auto che non dà problemi.

Piacevole da guidare. Su strada la Golf è stabile e sicura.

Motori: l’ampia gamma della Golf e la presenza dello Start&Stop garantiscono buone prestazioni e consumi contenuti.

I difetti della Golf

Visibilità posteriore: montante e ridotta dimensione del lunotto limitano molto la visuale.

La linea. Di sicuro la Golf non è la berlina compatta più bella tra quelle sul mercato.

Il prezzo. La Golf costa e costa ben più di quanto i listini ufficiali lascino immaginare. La sorpresa, al concessionario, è dietro l’angolo, specie se ci si fa ingolosire dai possibili optionals.

La prova su strada

Abbiamo provato la Golf 2.0 TDI 5p, una vettura dal costo di 27.100 euro (però è facile superare il 30.000) che mantiene tutte le promesse che fa. La Golf si guida come fosse un giocattolo, tanto maneggevole in città quanto stabile e rigida in autostrada, e capace di regalare anche qualche emozione quando la si sollecita un po’ sul misto. E’ stabile in curva ha un grip notevole, frena come si deve.

L’interno è razionale e di qualità, con un sistema multimediale completo, materiali di qualità montati bene.

I consumi sono ottimali, con 16,2 km al litro in città che diventano 15,2 in autostrada e 18,3 in statale. Ovviamente siamo distanti dai dati dichiarati ma i risultati sono comunque soddisfacenti.

Unico vero difetto rilevato è, come già detto, il prezzo: la concorrenza propone soluzioni decisamente più abbordabili (la Giulietta, ad esempio, ha prezzo più alto di listino ma decisamente più vicino poi alla realtà del modello che ci si può portare a casa).

Massima valutazione per il sistema di audio e navigazione, per il confort, per il cambio, il sistema frenante ed i consumi. Più che buoni il posto guida,  la strumentazione, la visibilità, le finiture, la dotazione di sicurezza. Nella norma l’abitabilità, lo sterzo, la ripresa.

Il prezzo della Golf

1.2 TSI 85 CV 3p Tech & Sound Euro 17.950

1.2 TSI 85 CV 5p Tech & Sound Euro 18.809

1.2 TSI 3p Trendline Euro 17.950

1.2 TSI 3p Comfortline Euro 20.200

1.2 TSI 3p Trendline Euro 18.809

1.2 TSI 3p Comfortline Euro 21.059

1.4 TSI 3p Comfortline Euro 20.900

1.4 TSI 3p Highline Euro 22.400

1.4 TSI 3p Comfortline Euro 21.759

1.4 TSI 3p Highline Euro 23.259

1.4 TSI 3p Highline Euro 23.450

1.4 TSI 3p Highline Euro 24.309

2.0 TSI 3p GTI Euro 30.350

2.0 TSI 5p GTI Euro 31.209

2.0 TSI 3p GTI Performance BMT Euro 31.400

2.0 TSI 5p GTI Performance BMT Euro 32.259

1.6 TDI 90 CV 3p Euro 19.950

1.6 TDI 90 CV 5p Comfortline Euro 20.809

1.6 TDI 3p Trendline Euro 20.750

1.6 TDI 3p Comfortline Euro 23.000

1.6 TDI 3p Highline Euro 24.500

1.6 TDI 5p Trendline Euro 21.609

1.6 TDI 5p Comfortline Euro 23.859

1.6 TDI 5p Highline Euro 25.359

2.0 TDI 3p Highline Euro 26.800

2.0 TDI 5p Highline Euro 27.659

1.6 TDI 5p 4MOTION Comfortline BMT Euro 25.400

1.6 TDI 5p 4MOTION Highline BMT Euro 26.900

2.0 TDI 5p 4MOTION Highline BMT Euro 29.200

2.0 TDI 3p GTD Euro 31.750

2.0 TDI 5p GTD Euro 32.609

Le quotazioni dell’usato

La Volkswagen Golf, specie per i modelli più richiesti, tende a conservare un discreto valore sul mercato.

Consultare qui tutte le quotazioni dei vari modelli

I nostri articoli:

 Nuova Golf Tech&Sound
Volkswagen Golf Variant 2013
Nuova Golf GTD 2013: prezzi a partire da 31.500 euro
Volkswagen e-Golf: al Salone di Ginevra l’elettrica tedesca
Nuova Golf, prezzi e motori
Nuova Golf GTI VII

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>