Le catene da neve

Un tempo erano l’unica alternativa alle scomode e inaffidabili gomme chiodate come unica difesa contro la neve ed il ghiaccio nel periodo invernale. Negli ultimi anni è diventata consuetudine per la maggior parte degli italiani l’utilizzo di gomme invernali o termiche da utlizzare nel periodo ottobre-marzo di ogni anno. Le catene sono state in parte abbandonate. Ma è corretto farlo?

Le catene tradizionali a ingombro ridotto

Le catena da neve tradizionali a ingombro ridotto rappresentano una novità assoluta poichè esse differiscono a livello tecnologico da quelle di “vecchio stampo” poichè garantiscono condizioni di stabilità e tenuta di strada in presenza di neve o ghiaccio con un ingombro ridotto a soli 7/8 millimetri all’interno della ruota. In modo auto attuali, le catene tradizionali non possono essere utilizzate a causa, appunto dell’ingombro delle stesse che non riscono ad essere inserite all’interno della ruota per la presenza di sensori, ABS ed altri parti meccaniche che nella auto del passato non esistevano.

Le catene per i veicoli non catenabili

Ci sono vetture che proprio nel libretto di manutenzione escludono l’utilizzo di catene da neve. Per fare fronte a questa problematica, esistono le catene ad attacco frontale, ideate per l’inserimento in modo molto agevole poichè prive di elementi interni. Il montaggio è semplice e veloce.

Perchè le catene e non le gomme invernali?

La catena da neve costa meno di un treno di gomme termiche di discreta qualità e questo, oggi come oggi, rappresenta un vantaggio assoluto. Inoltre, le catene da neve hanno costi di gestione differenti poiché non richiedono alcun box o cantina per la loro custodia nè il pagamento di un gommista che effettui la sostituzione due volte l’anno. C’è anche un discorso di impatto ambientale poichè la gomma non più utilizzata deve poi essere smaltita.

La catena da neve possono essere riposte nel bagagliaio per tutta la stagione invernale salvo poi utilizzarle in caso di necessità. Inoltre, le catene possono tornare utili anche in caso di gite in montagna durante la stagione primaverile quando, generalmente, le gomme termiche sono già state sostituite con quelle estive.

obbligocateneIn caso di ghiaccio la catena è la soluzione migliore!

Sul ghiaccio, specie in fase di accelerazione e di frenata, è la catena da neve il mezzo che fornisce più sicurezza. Il ghiaccio è un nemico infido e causa di molti incidenti ogni anno. Le catene da neve rappresentano la difesa migliore. Stesso discorso vale per la guida in autostrada, dove spesso discese e curve impegnative rendono la guida pericolosa in presenza di neve e ghiaccio.

Come utilizzare correttamente le catene da neve.

Ovviamente con le catene montate una vettura non può viaggiare alla velocità normale. La velocità massima consigliata è di 50 km/h.

Occorre leggere le istruzioni fornite con le catene stesse al fine di effettuare un montaggio corretto e mettersi alla guida in sicurezza.

Le catene da neve possono durare molti anni, purchè vengano controllate e lavate dopo ogni utilizzo, aspettando che siano asciutte prima che vengano riposte nella loro confezione.

La normativa italiana

In Italia è l’articolo 1 della legge del 29/7/2010, n. 120 “disposizioni in materia di sicurezza stradale” a regolare l’utilizzo di catene o pneumatici da neve a bordo in caso di condizioni stradali avverse. In essa si dice che tra il 15 novembre e il 15 aprile è possibile prevedere ordinanze su strade e autostrade che prevedano l’obbligo di utilizzo di gomme da neve o di catene. Ci sono cartelli che segnalano la presenza di questi obblighi.

Altre cose importanti a proposito di catene da neve

Se non si conosce la misura delle catene da neve di cui si è in possesso (magari perchè vecchie o regalate), è bene cercare sulla catena stessa la misura di riferimento, facendo particolare attenzione al fatto che questa scritta può essere presente sul gancio a S o sul cavo al plastica. A quel punto, una ricerca su internet o direttamente sul sito ufficiale dell’azienda produttrice potrebbe fornire le delucidazioni necessarie all’individuazione della misura corretta delle gomme su cui montare le catene.

Quali sono le omologazioni delle catene da neve?

E’ il decreto del 10/05/2011 a stabilire che  le uniche tipologie di catene che possono essere vendute sono quelle che rispondono alle normative UNI 11313 o O-NORM V 5117. Controllare sulla scatola o sulla catena stessa la presenza di una di queste due sigle.

In definitiva, sono meglio le gomme termiche o le catene?

Si tratta di una scelta di tipo economico. Le gomme costano di più e richiedono più costi di manutenzione (custodia e montaggio/smontaggio) ma sono già a bordo per tutto il periodo invernale. Le catene possono restare nel bagagliaio e venire montate solo quando serve. Occorre dunque anche considerare la zona in cui si vive e i giorni in cui vi è la presenza di ghiaccio e/o neve. Inoltre le gomme termiche perdono efficacia in frenata sul bagnato quando la temperatura è superiore ai 7 gradi.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>