Ford Focus



Prova Ford Focus 1.6 TDCi SW

Auto Concessionari
Ford >>

Prova su strada della Ford Focus 1.6 TDCi Station Wagon Titanium


La Ford Focus, nella sua versione Station Wagon, non aveva bisogno di grandi cambiamenti, visto che, da anni, risulta essere il modello di Station Wagon più venduto nel mercato europeo. Il restyling che ha dapprima coinvolto la versione berlina ed in seguito quella station wagon, non ha fatto altro che migliorare ulteriormente l'auto nel suo complesso, senza stravolgimenti quanto con accorgimenti ben riusciti.

 

Ford Focus Station Wagon







 

Il Kinetic design, ossia il nuovo corso stilistico della Ford, ha coinvolto il frontale, donandogli una linea più dinamica e con la visione laterale filante e ben assortita. La versione in prova è la 1.6 TDCi SW Titanium. La scelta è ricaduta su questo modello poichè il motore diesel è lo stesso proposto 3 anni fa ma ancora decisamente di alto livello e infine poichè la versione Titanium è quella più accessoriata.

 

Il prezzo della vettura, di listino, è di 21.401 euro, che diventano 24.000 per quella provata, con l'aggiunta dei fari di svolta, del navigatore satellitare, della vernice metallizata e l'autoradio.

 

Anche internamente le modifiche ci sono e sono piacevolmente percebili. La qualità dei materiali è elevata, i comandi sono intuitivi (quelli della radio a parte), comodi da raggiungere. Le regolazioni del volante e del sedili rendono pressochè perfetto il posto guida. La comodità a bordo è massima, nonostante la capacità del bagagliaio sia stata ridotta di 27 litri per fare posto ai comodissimi scomparti laterali ricavati.

 

Il motore, come detto, non è nuovo. 109 cavalli, 1.600 cc di cilindrata, questa motorizzazione viene ritenuta, a ragione, ancora ottimale per essere montata su una vettura best-seller. Il perchè è presto detto: prestazioni buone, consumi ridotti, nessuna vibrazione, pochi i rumori. E inoltre, da questa versione, la presenza di serie del Filtro Antiparticolato DPF.

 

Focus SW

 

Il risultato è che, nel corso della nostra prova, abbiamo rilevato una vettura comoda, silenziosa, capace di rispondere bene alle sollecitazioni dell'acceleratore, seppure con moderazione e senza esagerazioni. Non trattandosi di una vettura sportiva, la Ford Focus Station Wagon punta sui consumi estremamente bassi (12,5 km per litro in città, 14,1 nel percorso misto e 13,3 in autostrada), su l'efficienza del cambio, sulla sicurezza, supportata dalla presenza dell'ESP di serie su tutte le versioni.

 

Unico neo sulla guidabilità sono gli spazi di arresto in frenata, che potrebbero essere migliorati. Niente di allarmente comunque, nè tale da compromettere la sicurezza dei passeggeri.

La visibilità è ottima davanti, discreta al posteriore. Con i sensori di parcheggio si potrebbe ovviare senza problemi alle fasi di manovra.

 

Le prestazioni rilevate sono state piuttosto in linea con i valori dichiarati. Detto dei consumi, la velocità massima rilevata è stata di 183 km/h (dichiarata 188), l'accelerazione da 0 a 100 km/h in 11,3 secondi (dichiarata 11,1), mentre la ripresa in quinta, da 70 a 120 km/h, è stata raggiunta in 17,6 secondi.

 

Il prezzo, come detto, pur essendo decisamente competitivo (il prezzo di partenza della versione di ingresso, la 1.6 Ti-VCT da 115 cv è di 18.401 euro), lievita un po' al netto degli optional. Ma se questa vettura è, e probabilmente continuerà ad essere, la Station maggiormente venduta, significa che anche questo "particolare" non viene ritenuto determinante dagli acquirenti.


Ford Focus Station