Codice della strada



Nuovo Codice della Strada

nuove auto


Guida al nuovo codice della strada




In dettaglio, tutte le modifiche apportate al codice della strada dal Governo della Repubblica Italiana e in vigore a partire dal mese di Agosto del 2010.


Le modifiche al Codice della Strada riguardano, tra le altre, le seguenti norme:


 







Accertamenti medici per il rilascio della patente
(modifica all'articolo 23, commi da 1 a 5).
Per ottenere la patente occorre esibire certificazione attestante la negatività ad alcoltest e drug test ovverosia risultare non utilizzatori abituali di alcool e droga. La certificazione va presentata anche per il rinnovo dei conducenti professionali. In caso di guida in stato di ebbrezza, il prefetto potrà richiedere una visita medica.



Agevolazioni fiscali per disabili
(modifica all'articolo 61).
Soppressa la norma che prevedeva agevolazioni fiscali per l'acquisto di veicoli fino a 3.000 centimetri cubici.



Alcool e droga alla guida
(modifica all'articolo 34).
La guida in stato di ebbrezza, con tasso alcoolico nel sangue compreso tra 0,5 e 0,8 grammi per litro provoca una sanzione amministrativa tra i 500 ed i 2.000 euro. In caso di incidente provocato, pene raddoppiate e fermo amministrativo di 180 giorni. Con un tasso alcolemico maggiore di 1,5 grammi, patente revocata e sospesa per 2 anni in caso di incidente provocato.


La pena detentiva o pecuniaria, purchè non si siano causati incidenti, può essere, su richiesta de prefetto, sostituita, ma solo una volta, in lavori di pubblica utilità.


E' fatto divieto assoluto di mettersi alla guida dopo aver bevuto alcolici per chi ha meno di 21 anni o che ha un'anzianità di patente inferiore ai 3 anni. In caso contrario, multa fino a 624 euro, il doppio in caso di incidente, con revoca della patente e, in casi gravi, confisca del mezzo.


Divieto di assumere sostanze alcoliche anche per conducenti di veicoli per il trasporto dci cose o persone con massa a pieno carico superiore alle 3,5 tonnellate. Ai trasgressori, sanzioni doppie rispetto al normale.


In caso di assunzione di sostanze stupefacenti, multe fino a 6.000 euro, arresto di 6 mesi e patente sospesa fino a 2 anni. La revoca della patente scatta in caso di incidente provocato.



Aree di servizio, vietata di notte la vendita di alcolici
(modifica all'articolo 54).
Nelle aree di servizio autostradali è vietata la vendita e la somministrazione di bevande superalcoliche dalle 22 alle 6. (multe dai 2.500 ai 7.000 euro per i locali trasgressori). Dalle 2 alle 7 è vietata la somministrazione di bevande alcoliche.



Attraversamento dei pedoni
(modifica all'articolo 35).
In assenza di agenti o semafori i conducenti devono fermarsi quando i pedoni transitano sulle strisce pedonali.



Autotrasportatori
(articoli 31 e 39).
Il conducente che supera la durata dei periodi di guida prescritti o non rispetta i periodi di riposo paga una multa da 38 a 152 euro. Prevista anche la revoca della patente per chi inverte il senso di marcia contrario su autostrade e strade extraurbane.



Bambini in moto
(modifica all'articolo 28).
Non è comunque il trasporto dei bambini in moto se il passeggero non è seduto in modo stabile ed equilibrato nella posizione determinata dalle apposite attrezzature del veicolo.



Cabotaggio
(modifica all'articolo 53).
Si stabilisce che qualora un veicolo immatricolato all'estero effettui trasporti di cabotaggio in violazione delle disposizioni nazionali e comunitarie, vada incontro a una multa fino a 15mila euro, nonché al fermo amministrativo del veicolo per un periodo di 3 mesi ovvero, in caso di reiterazione nel triennio, per un periodo di 6 mesi.



Casco in bici e cinture di sicurezza sulle minicar
(modifica all'articolo 29).
Se si circola in bici fuori dei centri abitati dopo il tramonto e fino all'alba o in galleria è necessario indossare giubbotto o bretelle retroriflettenti ad alta visibilità. Le regole entrano in vigore subito.


Anche conducenti e passeggeri di minicar hanno l'obbligo di utilizzare le cinture di sicurezza. Sono esentati dagli obblighi di uso delle cinture di sicurezza i conducenti dei veicoli con allestimenti specifici per la raccolta e per il trasporto di rifiuti e dei veicoli a uso speciale.



Destinazione proventi multe
(modifica all'articolo 42).
I proventi delle multe inflitte agli automobilisti dovranno servire per la manutenzione delle strade, il potenziamento della segnaletica, il finanziamento dei controlli e accertamento della guida in stato di ebbrezza e sotto l'effetto di sostanze stupefacenti. Una quota andrà al ministero dei Trasporti,al Viminale per l'acquisto di automezzi e per gli accertamenti sulle strade.



Documenti di circolazione
(modifica all'articolo 33).
Il conducente professionale deve avere sempre con sé il certificato di abilitazione professionale, la carta di qualificazione del conducente e il certificato di idoneità.



Educazione stradale in classe
(modifica all'articolo 46-bis).
A partire dall'anno scolastico 2011-2012, il ministero dell'Istruzione predispone programmi di educazione stradale.



Esami di guida e autoscuole
(modifica all'articolo 20).
La prova pratica di guida non può essere sostenuta prima che sia trascorso un mese dalla data del rilascio del foglio rosa e, in caso di esito negativo, si potrà ripetere, nel limite di validità del predetto foglio rosa, per una volta soltanto. Per il rilascio del foglio rosa bisognerà, pure, aver superato una prova di controllo delle cognizioni, che deve avvenire entro 6 mesi dalla data di presentazione della domanda per il conseguimento della patente. Per il rilascio della patente di guida di categoria B devono essere effettuate esercitazioni in autostrada o su strade extraurbane e in condizione di visione notturna presso un'autoscuola con istruttore abilitato e autorizzato.



Etilometri nei locali e "Happy hours"
(modifica all'articolo 55).
Divieto di vendita e somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche nei locali notturni dalla ore 3 alle ore 6, con l'obbligo all'uscita di un apparecchio precursore chimico-elettronico per la rilevazione volontaria del tasso alcolemico e tabelle illustrative dei danni che fa l'alcol. Si precisa che si tratta di un "obbligo" per tutti i locali, anche bar, alberghi, ristoranti che proseguono l'attività dopo le ore 24. La sanzione pecuniaria varia da 300 a 1.200 euro


Si prevede poi che i concessionari demaniali di spiagge possano organizzare "happy hours", con somministrazione di bevande alcoliche dalle ore 17 alle ore 20
La sanzione pecuniare può arrivare fino a 20.000 euro, più la sospensione da 7 a 30 giorni dell'attività, in caso di recidiva .



Farmaci pericolosi per la guida
(modifica all'articolo 56).
Sarà stilato dal Ministero un elenco di farmaci che producono effetti negativi in relazione alla guida dei veicoli e dei natanti. Nelle confezioni di questi farmaci dovrà essere chiaramente specificato la non compatibilità degli stessi con la guida di automezzi.



Guida accompagnata a 17 anni
(modifica all'articolo 16, comma 1).


I minori che abbiano compiuto i 17 anni, con patente A, possono guidare veicoli con l'assistenza di un adulto, purchè l'adulto sia titolare di patente B da almeno 10 anni, che sia stata rilasciata una autorizzazione da parte del ministero, su istanza di un genitore.



Innalzata a 68 anni l'età per condurre bus e autocarri
(modifica all'articolo 16, comma 2).
Si prevede un aumento dell'età per trasportare persone e merci fino a 68 anni, oggi limitata a 65 anni.
E' possibile guidare oltre gli 80 anni a seguito del superamento di visita medica specialistica biennale.



Licenziamento autisti ubriachi
(modifica all'articolo 45, comma 1).
Sarà considerata giusta causa di licenziamento dei conducenti la revoca della patente disposta a seguito di guida sotto l'influsso di alcool.



Modifiche ciclomotori
(modifica all'articolo 14).
Sanzioni da 779 a 3.119 euro per chi modifica i ciclomotori per aumentarne la velocità. Chi circola, invece, con un ciclomotore non più rispondente alle caratteristiche o che sviluppi velocità superiore a quella prevista paga da 389 a 1.559 euro.


311 euro la sanzione per chi circola con un ciclomotore munito di targa i cui dati non siano chiaramente visibili.



Motore acceso quando il veicolo è in sosta
(modifica all'articolo 27).
Ripristinato il divieto di tenere il motore acceso durante la sosta del veicolo.



Multe a rate
(modifica all'articolo 40).
Le multe superiori ai 200 euro diventano rateizzabili, con rate mensili da 100 euro, purchè si disponga di un reddito dichiarato non superiore a 10.628,16 euro.



Neopatentati
(modifica all'articolo 18).
Per coloro i quali hanno ottenuto la patente da meno di un anno, possono guidare veicoli non superiori ai 55 Kw (fino ad oggi erano 50 Kw)



Niente minicar senza patente
(modifica all'articolo 45, comma 2).
Chi ha subito il ritiro della patente non può condurre ciclomotori e microcar e non può conseguire il certificato di idoneità alla guida dei ciclomotori.



No alla patente per chi importa, acquista o riceve droga
(modifica all'articolo 19).
Coloro che illecitamente importano, esportano, acquistano e ricevono a qualsiasi titolo o comunque detengono sostanze stupefacenti o psicotrope, che siano già stati condannati per reati contro la persona, il patrimonio, connessi a sostanze stupefacenti, o consistenti in violazioni del Codice della strada non possono ottenere la patente di guida. Scatterà il ritiro a vita della patente (qualsiasi categoria) a chi sia stata revocata per la seconda volta la patente per il reato di omicidio colposo.



Notifica multe
(modifica all'articolo 38).
I verbali di contestazione delle violazioni al codice della strada devono essere notificati entro 90 giorni (e non più entro gli attuali 150 giorni).
La contestazione immediata non è necessaria per la rilevazione degli accessi di veicoli non autorizzati nei centri storici, nelle zone a traffico limitato, nelle aree pedonali o per la circolazione su corsie e strade riservate.


Per semafori e accessi a ztl non è necessaria la presenza degli organi di polizia stradale se l'accertamento avviene tramite dispositivi o apparecchi omologati o con funzionamento automatico.



Obbligo di lenti o apparecchi per la guida
(modifica all'articolo 30).
Obbligo di usare lenti o apparecchi per la guida, se prescritti, anche per l'utilizzo dei ciclomotori e delle minicar.



Patenti estere
(modifica all'articolo 24).
Previste pene pecuniarie per chi, trascorso più di un anno dal giorno dell'acquisizione della residenza in Italia, guidi con patenti rilasciate da uno Stato estero non più in corso di validità Multe da 2.257 euro a 9.032, oltre al fermo amministrativo di 3 mesi.



Permesso di guida a ore
(modifica all'articolo 44).
Chi ha subito il ritiro della patente può ottenere dal prefetto un permesso di guida a ore, al massimo di 3 ore giornaliere per documentate ragioni di lavoro o per motivi sociali.



Multe per superamento limiti velocità
(modifica all'articolo 25).
Per chi supera il limite di velocità di oltre 40 Km/h, sanzione da 500 a 2mila euro e patente sospesa da 1 a 3 mesi. Chi supera il tetto di oltre 60 Km/h, dovrà pagare da 779 a 3.119 euro. Previsto che il posizionamento degli autovelox fuori dai centri abitati non sia previsto entro un chilometro dal segnale del limite di velocità.



Recupero punti
(modifica all'articolo 22).
I punti persi sulla patente si riacquistano sostenendo una prova d'esame. La frequenza ai corsi di aggiornamento, organizzati della autoscuole o da soggetti autorizzati dalla Motorizzazione, consente di riacquistare 6 punti (9, per chi ha la patente professionale).
All'esame di idoneità tecnica si deve sottoporre il titolare della patente che, dopo una prima violazione che fa perdere almeno 5 punti, compia nell'arco di 12 mesi altre 2 violazioni non contestuali che fanno perdere ciascuna almeno 5 punti.



Revisione patente
(modifica all'articolo 23, comma 6).
La revisione della patente scatta per i soggetti in condizione di coma prolungato (48 ore), oppure quando il conducente sia coinvolto in un incidente che ha determinato lesioni gravi a persone (e per lui ha significato la sospensione della patente) o, infine, quando il conducente minore di 18 anni, titolare di patente A, sia autore materiale di una violazione che determini, ugualmente, la sospensione della patente.



Revisioni
(modifica all'articolo 1, commi 5 e 6).
Sanzione da 78 a 311 euro per chi circola con i dispositivi del veicolo non funzionanti e si prevede il raddoppio della sanzione amministrativa per il veicolo che non sia stato presentato alla revisione solo, però, in caso di revisione omessa per più di una volta in relazione alle cadenze previste dalle disposizioni vigenti.



Rinnovo patente di guida
(modifica all'articolo 21 e 60).
Quando la patente viene rinnovata, sarà rilasciato un duplicato della patente indicante il nuovo termine di validità. Non sarà quindi più inviato il semplice tagliando adesivo.



Sirena anche per i mezzi di soccorso per animali
(modifica all'articolo 32).
L'uso di sirena e lampeggiante è consentito anche ai conducenti di ambulanze e mezzi di soccorso per il recupero degli animali o di vigilanza zoofila. Multa fino a 1.559 euro per chi, dopo aver causato un incidente con danni ad animali d'affezione, da reddito o protetti, non si ferma e presta soccorso all'animale.



Stretta sull'intestazione fittizia dei veicoli
(modifica all'articolo 12).
Ogni cambiamento di intestazione deve essere registrato entro 30 giorni. Dalla carta o dal certificato di circolazione deve risultare il soggetto responsabile ai fini della circolazione del veicolo. Sanzione da 500 a 2mila euro per chi abbia chiesto o ottenuto documenti in violazione della normativa. La sanzione si applica anche a chi abbia avuto la disponibilità del mezzo e al proprietario dissimulato. Il veicolo per il quale viene rilasciata la carta o certificato di circolazione in violazione delle norme sull'intestazione dei veicoli viene cancellato d'ufficio dal Pra.



Veicoli inquinanti
(modifica all'articolo 2, comma 1).
Chi non rispetta i vari provvedimenti di blocco della circolazione nei centri abitati, andando in giro con mezzi appartenenti, relativamente alle emissioni inquinanti, a categorie inferiori a quelle prescritte dal divieto, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 155 a 624 euro e, nel caso di reiterazione della violazione nel biennio, alla sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente da 15 a 30 giorni.



Vietato sporcare le strade
(modifica all'articolo 5, comma 1).
Divieto di sporcare le strade, con sanzioni da 100 a 400 euro.


auto saloni

Aree di servizio