Audi Q7



Nuova Audi Q7

Auto Concessionari
Audi >>

Nuova Audi Q7, La Audi Q7 di nuova generazione


Commenti Commenta Stampa Stampa Facebook oknotizie Wikio IT diggita

Arriva la Nuova Audi Q7, la versione 2009 della Suv tedesca che, a distanza di tre anni dal suo debutto sul mercato, e dopo aver conquistato molti automobilisti amanti del genere, si rinnova con una versione più elegante e con consumi ed emissioni inquinanti ridotte. Tra i motori disponibili, l'innovativo TDI clean diesel, definito il diesel più pulito al mondo.



Foto Audi Q7









La Nuova Audi Q7 si presenta con una rinnovata estetica, con un leggero restyling che coinvolge vari particolari esterni ed interni. Sul frontale della vettura spicca la grande griglia del radiatore single-frame dal nuovo design, con listelli cromati verticali che si stagliano sulla vernice nera lucida della calandra. Anche i paraurti sono stati ridisegnati. Nella sezione inferiore sono verniciati in colore a contrasto: nero o grigio, secondo il colore della vettura. La nuova protezione sottoscocca integrata evidenzia, al centro del paraurti, una incisiva nervatura.


Oltre ai gruppi ottici alogeni di serie, sono disponibili le luci xeno plus e una nuova versione dei fari “adaptive light” di cui sono parte integrante non solo abbaglianti, anabbaglianti e speciali luci autostradali, ma anche fari direzionali adattivi e luci di svolta dinamiche. Nei fari allo xeno, le luci diurne sono costituite da diodi raccolti in fasce luminose disposte a U. Anche gli indicatori di direzione – costituiti da segmenti luminosi posti sul lato superiore delle prese d’aria – sono a tecnologia LED.


La fiancata, con la linea del tetto discendente, la slanciata fascia dei finestrini e le superfici lamierate muscolose e scultoree, rende estremamente dinamico l’aspetto della Q7. Sono state rielaborate anche le modanature alle portiere. I cerchi in lega 7,5Jx18 calzano pneumatici 235/60. Nelle motorizzazioni V6 i cerchi sono a sette razze e nelle motorizzazioni V8 a sei.


Anche la parte inferiore del paraurti posteriore è verniciata in colore a contrasto. La zona che ospita la targa sul portellone è nuova. Il portellone stesso, avvolgente, si caratterizza tra l’altro per la battuta a S che disegna sul montante posteriore. Ai fini del contenimento del peso della vettura, il portellone è in alluminio, così come anche il cofano del vano motore e i parafanghi. Nei gruppi ottici posteriori le luci LED sono di serie e garantiscono un’estetica inconfondibile.


Grazie al generoso passo di 300 cm la Audi Q7, lunga 5,09 metri, offre spazio in abbondanza. Gli interni brillano anche per una insuperata versatilità. Gli schienali della seconda fila di sedili, frazionati in tre parti, sono abbattibili separatamente. Una volta abbattuti, formano un’area di carico completamente piana e il volume del vano bagagli aumenta di 775 litri, per una capienza complessiva di 2.035 litri. Scegliendo i rivestimenti in pelle, il sedile centrale ora è ancora più confortevole e accogliente.


Nell’abitacolo, tutta una serie di accurate migliorie rende la vettura ancora più attraente e gradevole. La strumentazione, con un nuovo design e ben leggibili strumenti contornati da eleganti cornici metallizzate, facilita l’uso. Punti luce disposti nel rivestimento delle portiere e inserti sul lato passeggero anteriore rendono il look esclusivo. Numerosi dettagli dei comandi sono stati ridisegnati e impreziositi da elementi cromati.


La Audi Q7 è disponibile in sei differenti motorizzazioni potenti ed estremamente efficienti, con iniezione diretta del carburante. I motori a ciclo Otto sono due. Sono quattro, invece, i motori Diesel, tra i quali spicca il V12 TDI, il più potente motore Diesel SUV del mondo. La forza motrice viene trasmessa alla trazione integrale permanente quattro, che privilegia leggermente il retrotreno, mediante un cambio automatico a sei rapporti Tiptronic, rapido e confortevole.


Il 3.0 TDI eroga 240 CV (176 kW) e offre, tra i 2.000 e i 2.250 giri, 550 Nm di coppia, a fronte di consumi che, nel ciclo UE, sono di appena 9,1 l/100 km. Il 3.0 TDI clean diesel, fornibile a richiesta, consuma 0,2 litri in meno. Questo motore, in assoluto il Diesel meno inquinante al mondo, si accontenta di 8,9 l/100 km. Grazie al complesso processo di depurazione dei gas di scarico, soddisfa le severe norme statunitensi LEV II Bin 5 e anche quelli che dovrebbero essere i valori limite della norma Euro 6 prevista per il 2014.


La tecnologia TDI clean diesel è molto complessa. A garantire una combustione altamente efficiente provvedono l’impianto Common Rail ottimizzato, con una pressione di 2.000 bar, i nuovi sensori per le camere di combustione e l’impianto di ricircolo dei gas di scarico ad alte prestazioni. L’abbattimento degli ossidi di azoto residui viene effettuato dal catalizzatore DeNox di nuova concezione. Una pompa a monte del catalizzatore nebulizza nel catalizzatore stesso un additivo denominato AdBlue il quale, nel flusso ad alte temperature dei gas di scarico, si trasforma in ammoniaca. Questa, a sua volta, scompone gli ossidi di azoto in innocuo azoto e acqua. Il rabbocco dell’additivo avviene durante i normali interventi di assistenza programmata.


Anche nella Q7 4.2 TDI i consumi sono stati drasticamente ridotti passando da 11,1 a 9,9 l/100 km. Contemporaneamente il Diesel V8 è diventato ancora più potente: 340 CV (250 kW) con una coppia massima di 760 Nm, disponibile tra i 1.750 e i 3.000 giri.


Efficienza e dinamismo in casa Audi procedono di pari passo. Ciò vale anche per i motori a benzina. Il 3.6 FSI, un V6 con angolo ristretto fra le bancate, ha una potenza di 280 CV (206 kW) ed eroga, tra i 2.500 e i 5.000 giri, una coppia di 360 Nm. In media consuma 12,1 litri di carburante ogni 100 km. Il 4.2 FSI eroga 350 CV (257 kW) e una coppia di 440 Nm a 3.500 giri. I consumi si attestano sui 12,7 l/100 km.


Una nuova tecnologia, che fa parte delle soluzioni tecniche del sistema modulare d’efficienza Audi, riduce i consumi in tutti i motori. Si tratta del dispositivo di recupero dell’energia, che trasforma in energia elettrica l’energia meccanica prodotta in fase di frenata e di rilascio, immagazzinandola nelle batterie. Grazie a questa tecnologia le emissioni di CO2 diminuiscono di 5 g/km.


 La Audi dota la Q7 di equipaggiamenti di prim’ordine. Sono di serie lo sterzo servotronic con servoassistenza in funzione della velocità, il doppio piano di carico con vano portaoggetti e contenitore per oggetti sporchi, i mancorrenti al tetto, il climatizzatore automatico comfort e il sistema di comando MMI con impianto radio, lettore di CD e otto altoparlanti.


La Audi Q7 V12 TDI, il SUV Diesel più potente del mondo, si presentò sul mercato già al momento del suo debutto con un frontale caratteristico e ben riconoscibile caratterizzato, tra l’altro, da grandi prese d’aria. Sono nuovi, ora, gli interni e la parte posteriore della vettura.


Il propulsore V12 Diesel, sviluppato grazie all’esperienza maturata in pista con il motore che ha spinto per ben tre volte la R10 TDI alla vittoria sul circuito di Le Mans, ha una cilindrata di sei litri, una potenza di 500 CV (368 kW) e una coppia di 1.000 Nm tra i 1.750 e i 3.250 giri.


La vettura vanta prestazioni sportive e passa da 0 a 100 km/h in 5,5 secondi per poi raggiungere una velocità massima di 250 km/h (autolimitata). Nonostante le impressionanti prestazioni i consumi medi si assestano ad appena 11,3 litri di carburante ogni 100 km. Dell’esclusivo equipaggiamento di serie fanno parte i cerchi da 20 pollici, un impianto audio Bose e numerose altre dotazioni.

 

 

 

auto nuove