Alfa Giulia



Nuova Alfa Romeo Giulia

Auto Concessionari
Alfa Romeo >>

Anticipazione della Nuova Alfa Romeo Giulia


Torna un altro mito della storia dell'automobile: l'Alfa Romeo Giulia. Dopo aver sperimentato, con successo, il rinnovo della 500, della Delta e, in futuro, della Topolino e della Uno, il Gruppo Fiat sta lavorando alla realizzazione della Nuova Alfa Giulia, la vettura che, nel 2010, sostituirà la Alfa 159.


L'arrivo di Luca de Meo alla casa del biscione ha portato una forte spinta all'innovazione del marchio Alfa Romeo. Innovazioni a tutto tondo, anche perchè Alfa Romeo è ben decisa a tornare quel che era un tempo nell'immaginario collettivo: auto che siano status simbol, ma anche modo di essere: essere alfisti.


Un'altra delle novità dell'Alfa Romeo è quella, forse secondaria, di eliminare dai nomi delle auto di futura uscita, la sigla numerica. Tutto è iniziato con la Mito per proseguire con la 149. L'erede della 147 ha come sigla di progetto 149 ma il nome sarà un nome proprio.



Nuova Alfa Giulia







foto: Quattroruote Agosto 2008



E così, nel decidere quale nome dovesse assumere la Nuova Alfa 159, si è pensato di richiamare quella che è stata la vettura di maggior successo nella storia della casa di Arese: la Giulia.


Un altro fronte di battaglia, molto importante perchè spiega le strategie della Fiat per il marchio Alfa, è quello dello sbarco negli Stati Uniti. Dopo aver fatto breccia nel cuore dei fortunati che se la son potuta permettere con la Alfa 8C, gli italiani intendono giungere negli Stati Uniti. Per fare ciò occorre considerare che oltre oceano le normative per i vari test di sicurezza sono differenti da quelli in vigore in Europa.


Per questo motivo, si è deciso di abbandonare il pianale della 159. Risultato peraltro molto pesante e poco duttile. Per la Nuova Alfa Giulia si utilizzerà il pianale della 149, che uscirà a Giugno del 2009. Un pianale di successo, visto che è il medesimo utilizzato per la Nuova Delta. Lo stesso della Fiat Bravo. Ovviamente, rispetto alla 149, il passo sarà allungato. Le dimensioni saranno le stesse dell'attuale 159. L'abitabilità interna è uno dei requisiti per avere successo negli Stati Uniti. Il passo della Nuova Giulia sarà dunque di 2,70 metri, 10 cm in più rispetto a quello della 149.

L'Alfa Giulia dirà addio allo schema all'avantreno utilizzata dalla 147. Esso lascerà il posto al MacPherson, che consente di risparmiare in termini di costi di produzione e di godere al contempo di una maggiore versatilità. Al retrotreno invece le sospensioni a ruote interconnesse in uso sulla Bravo saranno sostituite da uno schema a bracci multipli.


I motori saranno ricavati da quelli attualmente in uso nel gruppo Fiat. Nessun problema con i mercato americano per i turbo benzina 1.4 da 155 cavalli già adottato dalla Mito e per il prossimo 1.8 da 200 cavalli. I diesel saranno il 1600 da 120 cavalli ed il biturbo da 190 cavalli, sempre che dall'alleanza con la Bmw non esca fuori qualcosa di nuovo anche su questo fronte.


Dalla Nuova Alfa Giulia verrà ricavata anche una versione Station Wagon ed una coupè. Molto probabilmente, verrà realizzata anche una versione cabrio, una sorta di 2+2.

La Nuova Alfa Giulia uscirà nel 2010.