Normative Euro



Normative Europee Antinquinamento

Auto Concessionari

Normative Europee Inquinamento

L'Unione Europea ha emanato nell 1991 una serie di direttive sulle emissioni di inquinanti da parte dei veicoli. In base a queste direttive sono state individuate quattro categorie di appartenenza per gli autoveicoli (Euro 1, 2, 3, 4, 5, 6 ) e tre per moto e ciclomotori (Euro 1, 2, 3). Per sapere a quale categoria appartiene il nostro mezzo, dobbiamo controllare quale direttiva viene indicata sulla carta di circolazione.


La mia auto è Euro 4? Ha il filtro antiparticolato? Posso circolare nella mia città? Queste sono ormai le domande che si pongono maggiormente gli automobilisti italiani, da quando, nelle grandi città, a causa dei livelli elevati di inquinamento ambientale, le amministrazioni cittadine hanno limitato l'accesso e la circolazione ai veicoli che non rispondono alle normative anti-inquinamento. Con questa guida potete chiarirvi le idee e scoprire a quale categoria appartiene la vostra auto.



esempio carta di circolazione    esempio libretto









Clicca sulle immagini. Un esempio di libretto o carta di circolazione, con sottolineato il punto esatto in cui leggere l'appartenenza del vostro veicolo.

pre-Euro 1 o Euro 0: indica i veicoli "non catalizzati" a benzina e i veicoli "non ecodiesel": questi veicoli sono stati i primi ad essere colpiti da eventuali provvedimenti di limitazione;

Euro 1: indica le autovetture conformi alla direttiva 91/441 o i "veicoli commerciali leggeri" conformi alla direttiva 93/59. Ha introdotto l’obbligo per la casa costruttrice di montare la marmitta catalitica e di usare l’alimentazione a iniezione. E' entrata in vigore nel 1993.

Euro 2: indica le autovetture conformi alla direttiva 94/12 o i "veicoli commerciali leggeri" conformi alla direttiva 96/69. Normativa che ha richiesto modifiche anche sui diesel, è in vigore dal 1996.

Euro 3: indica i veicoli conformi alla direttiva 98/69. In vigore dal 2000, relativa all'ulteriore diminuzione delle emissioni, è obbligatoria per gli autoveicoli fabbricati dopo il 1 gennaio 2001. Alcune auto potrebbero essere state immatricolate nel 2001 ma fabbricate nel 2000 e quindi prive di EURO 3; alcune case costruttrici hanno anticipato l'obbligo per cui ci sono dei veicoli immatricolati prima del 2001 che rispettano l'EURO 3.

Euro 4: indica i veicoli conformi con la direttiva 98/69B. Sarà obbligatoria dal 1 gennaio 2006. Alcune case costruttrici hanno anticipato l'obbligo per cui ci sono molti veicoli recenti che rispettano l'EURO 4.

 

Euro 5: Obbligatoria per vetture omologate da settembre 2009. Vetture diesel assoggettate a limite di 0,18 grammi per km (NOx), mentre i limiti per l'emissione del particolato passeranno a 0,005; per le auto a benzina il NOx è fissato a 0,60 grammi.

 

Euro 6: Obbligatorio per tutte le auto dal 2016. Riduzione fino a 80 mg degli ossidi di azoto e 170 mg quelle di THC e degli ossidi di azoto per motori diesel.

 

Regole di certificazione (Euro 6): Le regole di certificazione Euro 6 sono contenute nel seguente Atto della CE: Regolamento (CE) n. 595/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 18 giugno 2009, relativo all’omologazione dei veicoli a motore e dei motori riguardo alle emissioni dei veicoli pesanti (euro VI) e all’accesso alle informazioni relative alla riparazione e alla manutenzione del veicolo e che modifica il regolamento (CE) n. 715/2007 e la direttiva 2007/46/CE e che abroga le direttive 80/1269/CEE, 2005/55/CE e 2005/78/CE (Testo rilevante ai fini del SEE).



EURO 1

EURO 2

EURO 3

EURO 4

Obbligatorio per veicolo Immatricolati dopo il 01/01/1993

Obbligatorio per veicolo Immatricolati dopo il 01/01/1997

Obbligatorio per veicolo Immatricolati dopo il 01/01/2001

Obbligatorio per veicolo Immatricolati dopo il 01/01/2006

- 91/441/CEE

- 91/542/CEE A

- 93/59/CEE

- 91/542/CEE B

- 94/12/CEE

- 96/1/CE

- 96/44/CE

- 96/69/CE

- 98/77/CE

- 98/69/CE rif A

- 98/77/CE rif. A 98/69/CE rif. A

- 1999/96/CE rif. A

- 1999/102/CE rif.A 98/69/CE rif. A

- 2001/1/CE rif. A 98/69/CE rif. A 

- 2001/27/CE rif. A

- 2001/100/CE A

- 2002/80/CE A

- 2003/76/CE A

- 98/69/CE B

- 98/77/CE rif. 98/69/CE B

- 1999/96/CE B

- 1999/102/CE rif B. 98/69/CE B

- 2001/1/CE rif. B 98/69/CE B

- 2001/27/CE B

- 2001/100/CE B

- 2002/80/CE B

- 2003/76/CE B



Le auto prive di catalizzatore non rispettano alcuna normativa Euro.

Motocicli e ciclomotori

Euro 1 (omologati dopo il 17.6.1999)
97/24 CE

Euro 2 (ciclomotori omologati dopo il 17.6.2002, motocicli immatricolati dal 1.1.2003)
97/24 CE fase II
2002/51 CE fase A
97/24 CE rif. 2003/77/CE fase A
2003/77/CE rif. 2002/51/CE fase A

Euro 3 (omologati o immatricolati dopo il 1.1.2006)
97/24 CE cap. 5 fase III
2002/51 CE fase B
97/24 CE rif. 2003/77/CE fase B
2003/77/CE rif. 2002/51/CE fase B


 


 

Abarth
Alfa Romeo
Audi
Bmw
Chevrolet
Citroen
Dacia
Daihastu
Dr
Ferrari
Fiat
Ford
Honda
Hyundai
Infiniti
Jaguar
Kia
Lamborghini
Lancia
Lexus
Maserati
Mazda
Mercedes Benz
Mini
Mitsubishi
Nissan
Opel
Peugeot
Porsche
Renault
Saab
Seat
Skoda
Smart
Subaru
Suzuki
Toyota
Volvo
Volkswagen
Jeep
Tata
Rolls Royce
auto nuove
 


Condizioni d'uso | Contatti | Pubblicità | Editoriali | Credits | Privacy | Statistiche | Mappa

Vietata la riproduzione anche parziale di testi, video, immagini

Powered by Uniconet P.IVA: 08466910018