Lancia Delta



Nuova Lancia Delta

Auto Concessionari
Lancia >>

Anticipazione Delta, motori, prezzi, data di presentazione

 


Le foto ufficiali e la presentazione della Nuova Delta

 


Nonostante le vendite della Lancia stiano migliorando, la gamma della casa torinese necessita di un ampliamento ed un rinnovamento dei suoi modelli. Attualmente, infatti, sono solo 4 i modelli Lancia sul mercato. Ma l'attesa per i futuri nuovi modelli è tanta, e basterà avere meno di un anno di pazienza per poter vedere, finalmente, la Delta HPE.


Foto Lancia Delta    








La Delta HPE verrà presentata a Maggio del 2008, forse addirittura a Marzo, dove potrebbe essere una delle star del Salone di Ginevra. Con la Nuova Delta la Lancia inaugurerà anche parecchie soluzioni stilistiche che verranno poi utilizzate anche nei successivi modelli.

 

La Delta è stata progettata in un momento non particolarmente felice per il gruppo Fiat, ben lontano dai fasti attuali, e per questo motivo non si è lavorato a soluzioni del tutto innovative. Molto è stato ispirato dalla Fiat Bravo, dalla quale comunque si differenzierà per dimensioni più imponenti, a partire dai 10 centimetri in più di lunghezza del passo. Ad ogni modo, se l'origine del duetto Musa Idea è ben visibile a prima vista, quello Delta Bravo non sarà di così immediata comprensione. Saranno due auto completamente differenti esternamente ed internamente.

Esteticamente notiamo soluzioni di un certo impatto e che se da un lato non mancheranno di far storcere il naso ai puristi delle forme armoniche, dall'altro creeranno entusiamo o perlomeno interesse. I fari anteriori sono molto allungati, partono dal basso per accompagnare parte del cofano. La targa è stata posta nella griglia inferiore, in posizione molto bassa quindi. Da notare le luci a led collocate nella striscia orizzontale sotto il faro.

 

La stessa collocazione della targa, ma anche il disegno della calandra e dei gruppi ottici li ritroveremo probabilmente nella nuova Ypsilon, in uscita nel 2009, di cui peraltro si sa ancora poco o nulla. Posteriormente emerge l'aspetto coupè della Delta, con il taglio curioso dei deflettori posteriori e la coda con portellone. I gruppi ottici posteriori si appoggiano dolcemente e in modo lineare lungo il portellone e fino ad arrivare al paraurti, ovviamente in tinta.


Come detto, la Delta è figlia di un progetto concepito quando il gruppo non navigava in ottime acque, ma questo, almeno esteriormente, non lo si percepisce. Poichè la linea della Delta vuole richiamare contemporaneamente sia quella di una coupè, sia quella di una Station Wagon, senza mai dimenticare di essere una berlina.

 

Sicuramente, se le linee estetiche possono anche apparire rivoluzionarie, non altrettanto si può dire per i materiali, le sospensioni, i motori. Componenti costosi sia a livello di progettazione che di produzione. L'unica novità a livello motoristico sarà l'utilizzo del motore 1.9 diesel biturbo, realizzato con la General Motors, che sarà già montato nel 2007 sulla Nuova Saab 9-3. Un propulsore con 190 cavalli (solo 180 sulla Saab...), omologato Euro 5, capace di disporre di ben 400 Nm di coppia massima, dei quali ben 300 disponibili a regimi molto bassi (intorno ai 1.200 giri/min.).

 

Come si noterà da queste prime foto esclusive, la Lancia Delta apparirà finalmente come una vettura capace di suscitare l'interesse dei giovani e degli sportivi, cercando di far dimenticare l'assioma che le Lancia siano adatte ad un cliente conservatore, non più giovane, oppure, come nel caso della Ypsilon, soltanto femminile.

 

La Lancia cerca il rilancio, prevedendo di portare le sue vendite dalle attuali 150.000 annue, fino a circa 300.000 entro il 2011. Obiettivo piuttosto ambizioso, ma forse il lancio della Delta, la nuova Ypsilon, il restyling della Musa del 2007, che anticipa il nuovo modello della monovolume, in uscita nel 2009, su cui i manager Lancia fanno grande affidamento per il rilancio del marchio.