Chevrolet Captiva



Nuova Chevrolet Captiva Sport

Auto Concessionari
Chevrolet >>

Recensione Chevrolet Captiva, Captiva Sport


Grande è il successo che la Chevrolet ha messo a segno con la sua Suv, la Captiva. Il 2008 sarà l'anno di uscita di una nuova versione, sportiva e grintosa.



Foto Chevrolet Captiva








La Chevrolet Captiva Sport ha un motore V6, alimentato a benzina, 3.200 cc di cilindrata, con cambio automatico a 5 marce. Caratteristica del motore è la fasatura variabile continua degli alberi a camme, posto sul lato dell'aspirazione e dello scarico. Altra soluzione innovativa è la presenta del collettore d'aspirazione variabile. Grazie a queste due innovazioni, la Chevrolet Captiva Sport dispone di una maggior potenza e coppia che però, al contempo, contribuiscono a diminuire sia i consumi che le emissioni inquinanti.

 

Sono 230 i cavalli di potenza della Captiva Sport, con una coppia massima di 297 Nm a 3200 giri. I consumi sono nell'ordine degli 11,5 litri per 100 chilometri, nel ciclo misto. A dimostrazione delle prestazioni entusiasmanti di questo suv vi è il dato relativo all'accelerazione da 0 a 100 km/h, che avviene in soli 8,8 secondi. La velocità massima raggiungibile dichiarata è di 204 km/h.

 

La Captiva Sport avrà a disposizione anche un motore diesel, con filtro antiparticolato, 2.000 cc, che si caratterizza per gli ottimi consumi (7,6 litri per 100 km), 16V e 150 cavalli di potenza. Il rapporto di coppia è di 320 Nm a 2000 giri, con un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 11,3 secondi. La velocità massima raggiungibile è di 182 km/h. Di serie la 2.0 VCDi ha il cambio manuale a 5 rapporti, ma a richiesta è disponibile il cambio automatico.

 

Il motore della VCDi è un Common Rail di tipo Bosch, con testa in alluminio e turbocompressore con la turbina a geometria variabile. Tanta tecnologia a bordo quindi fin dal suo interno, dal cuore della Captiva.

 

Le vendite della Captiva, anche in Italia, stanno andando a gonfie vele, perchè la linea è piacente, le prestazioni interessanti ed i prezzi accessibili ed inferiori a quelli delle principali concorrenti.

 

Lo spazio a bordo è tanto, la dotazione di serie, specie in questa versione sportiva, è decisamente allettante. Gli interni sono bicolori in pelle, nera e rossa.

 

La trazione integrale della Captiva è molto efficiente, con la sua capacità di trasferire in poco tempo parte della trazione alle ruote posteriori, con una distribuzione di coppia raggiungibile di proporzioni 50-50.


Il controllo di assistenza della stabilità, definito ESC è di serie ed è in grado di correggere adeguatamente le traiettorie definite dal pilota.


Non mancano, tra gli equipaggiamenti di sicurezza, l'ABS con EBD, il controllo della trazione, il servosterzo ad azione progressiva, airbag, sensori di parcheggio e di pioggia, controllo automatico della velocità, i fendinebbia, cristalli atermici.

 

L'equipaggiamento interno invece comprende un ottimo sistema audio stereo con caricatore CD ed MP3 compreso, comandi al volante, sedili regolabili e sportivi, computer di bordo, vari inserti cromati molto eleganti, volante regolabile e climatizzatore automatico. I sedili possono essere configurati per il trasporto di 5 o 7 passeggeri.

 

Esternamente, la Captiva si caratterizza per la presenza dei cerchi in lega da 18 pollici, per i terminali di scarico maggiorati e cromati e per le varie protezioni tipiche dei Suv. Il risultato è davvero riuscito, una Suv che può destreggiarsi nel traffico cittadino senza complessi di inferiorità rispetto alle concorrenti più blasonate.