Volvo C30



Nuova Volvo C30

Auto Concessionari
Volvo >>

Recensione e prova della Volvo C30


La nuova coupè Volvo è l'erede della vettura che negli anni 80 quantomeno riuscì ad incuriosire tutti, e ad affascinarne tanti, che la acquistarono, ossia la Volvo 480. Nel 2007 la casa svedese propone la C30. La linea è originale, tipica Volvo, ma anche moderna. Appare subito evidente l'originale portellone posteriore in vetro. La versione più accattivante si ottiene con 1350 euro, il kit sportivo Body Kit, che prevede minigonne e spoiler maggiorati.



Volvo C30     Nuova Volvo C3     Foto Volvo V30









Lunga 4,25 m, la C30 si immette nel settore agguerrito delle berline modaiole, quali la 147, la Audi A3, la Serie 1 Bmw e la Golf. Soli 4 i posti a bordo: infatti, per ogni occupante, sedili posteriori compresi, è presente una poltroncina singola. Agevole la visuale per il conducente, anche se è un po' complicato accedere ai posti posteriori; ma di coupè si tratta... Ottime le pelli utilizzate per i sedili, meno all'altezza forse le plastiche della plancia. La strumentazione è comunque completa, semplice ma anche accattivante. Minima anche la capacità del bagagliaio, appena 224 litri.


La posizione di guida è ideale, grazie ai sedili che si regolano elettricamente, ed il volante adattabile al proprio gusto. I pulsanti meno importanti sono raggruppati nella consolle centrale, di facile raggiungimento, ma forse di dimensioni un po' ridotti. Ma nulla che non possa essere superato con l'abitudine. Al volante invece i comandi delle funzioni più utilizzate, compresi quelli per la regolazione dell'ottimo impianto stereo.


La Volvo C3 è decisamente sicura e stabile, sia in curva che sui rettilinei. Leggero controsterzo lo si può notare in curva, ma tutto si ristabilisce nel successivo riallineamento. Il controllo che avviene elettronicamente a cura del Dstc è preciso e non invasivo. Lo sterzo potrebbe forse essere più preciso. L'angolo visivo posteriore limitato è un altro dei piccoli difetti di questa completa vettura.


La motorizzazione più apprezzata è senza dubbio la diesel 2.4 D5. 179 cavalli per prestazioni da vera sportiva. Ripresa formidabile, con un'accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 8.1 secondi. Tutto questo però, a scapito dei consumi e, se vogliamo, anche del prezzo. La diesel è infatti più cara mediamente delle sue rivali, e consuma di più.