Alfa GT



Alfa Romeo GT

Auto Concessionari
Alfa Romeo >>

Recensione e prova Alfa GT


Sin dal suo lancio, la Alfa Gt è stata protagonista di un forte interesse da parte degli alfisti. La Gt è una coupè derivata dalla 156, disegnata da Bertone, caratterizzata da una forte connotazione sportiva e da una linea piacente.

 

Lunga 4,48 metri, larga 1,76 e alta 1,37, la Alfa GT si mostra compatta,grazie ad un passo di appena 2,596 metri, con tratti morbidi e puliti, tipicamente italiani. Il frontale è quello tipico Alfa, con il grosso marchio che funge da calandra, i gruppi ottici sono ricercati e sottili, molto aggressive le prese d'aria poste nel basso della mascherina.



Foto Alfa GT









La fiancata è originale, con una parte anteriore berlineggiante ed un posteriore da vera coupè, bassa il giusto, dà l'impressione di detenere un'ottima tenuta di strada. La coda tende verso il basso, con il lunotto posteriore a goccia, i paraurti integrati, i gruppi ottici sono integrati nella carrozzeria e sono avvolgenti ed eleganti.


L'obiettivo dei tecnici alfisti infatti è quello di coniugare prestazioni da sportiva alla comodità di una berlina di buon livello. Infatti, per essere una coupè, i 320 dm3 dicapacità del bagagliaio, sono davvero notevoli.


Anche gli interni non tradiscono le aspettative. Cambio, pedali e volante sono volti verso il guidatore per conferirgli la massima comodità. Il rosso di retroilluminazione dei dispositivi di controllo li rende sempre perfettamente visibili, il display visualizza tutti i dati necessari al corretto funzionamento della vettura.


La radio con lettore CD ed MP3 è posta al centro della plancia integrata, così come i comandi per la regolazione del climatizzatore automatico bi-zona.


Tra i ricchi accessori di controllo di cui dispone la Alfa GT; troviamo il VDC, i fari allo xenon, ben sei airbag, i comandi al volante per radio e telefono, il cruise control per il controllo automatico della distanza di sicurezza, ed i cerchi in lega, che possono essere da 16 o da 17 pollici.


Si può scegliere il tipo di allestimento interno, a seconda dei propri gusti. Quello sportivo dispone di plancia e pannelli neri, con retroilluminazione rossa, mentre quello più elegante, ma senza dimenticare che siamo a bordo di una coupè, alterna sagacemente il nero al grigio.


I materiali utilizzati per gli interni sono pregiati, con rivestimenti piacevoli al tatto. Ottimi i tessuti con cui sono ricorperti i sedili ed i pannelli delle portiere. Se si opta per la selleria in pelle, si può scegliere tra l'allestimento sportivo, il classico e l'elegante.


Dalla 156 la GT ha ereditato lo schema delle sospensioni, che sono a quadrilatero alto davanti e con aste trasversali a lunghezza differenziata, di tipo McPherson, diestro. I propulsori sono i già conosciuti 1.8 Twin Spark da 140 cavalli, il 2.0 JTS con 165 cavalli. Studiato appositamente per la GT, il motore turbodiesel 1.9 multijet da 150 cavalli, che concede il massimo della potenza e della sportività senza trascurare i consumi. Con una coppia massima di 305 Nm a 2000 giri, la Alfa GT 1.9 JTDm accelera da 0 a 100 km/h in appena 9,2 secondi, per una velocità massima di 209 km/h.
Sul fronte consumi, la 1.9 JTDm, impiega 8,5 litri di benzina per percorrere 100 km nel ciclo urbano, mentre nel misto ne impiega 6,2.


Versione top di gamma per i benzina è la 3.2 V6 a 24 valvole, dotata di 239 cavalli, con una coppia massima di 300 a 4800 giri,accelera da 0 a 100 km/h in 6,7 secondi, per una velocità massima di 243 km/h.