Alfa 8C



Nuova Alfa Romeo 8C Competizione

Alfa Romeo >>

Recensione e prova su strada della Alfa 8C Competizione


Fin dall'annuncio del suo debutto, dalla pubblicazione delle prime foto, l'Alfa Romeo 8C Competizione ha colpito la fantasia e l'immaginario degli automobilisti di tutto il mondo.



Foto Alfa Romeo 8C



Che Alfa Romeo sia stato il marchio simbolo della sportività motoristica italiana è risaputo, che fosse in grado di produrre nuovamente una vettura da sogno e di esportarla con successo anche negli Stati Uniti, è stata una sorpresa.

 

Così, la 8C Competizione è stata prodotta in 500 esemplari che sono stati tutti prenotati e venduti. Acquistarla ora, pertanto, è impossibile, anche a potersela permettere.

 

La 8C sfodera un propulsore di derivazione Maserati, 8 cilindri, con una potenza di 450 cavalli, ideali per poter essere guidata al massimo delle sue potenzialità in una pista adeguata.

 

La 8C ha debuttato come concept car al Salone di Francoforte del 2003, suscitando non solo curiosità ed interesse, ma una vera e propria attesa affinchè venisse prodotta in serie. E così è stato, a 4 anni di distanza.

Da quel prototipo poco è cambiato. La linea mozzafiato di sportiva moderna ma con il fascino retrò è rimasta, per dare forma ad una macchina che, pur essendo una sportiva due posti, riesce a mantenere una sua originalità che lascia la sensazione di auto mai vista e che, per questo, fa sognare.

 

Il motore della Alfa 8C è un V8 da 450 cavalli, con 4.700 cc di cilindrata, capace di scattare da 0 a 100 km/h in meno di 5 secondi, con una coppia massima di 470 Nm a 4.750 giri/min, ma in grado di rispondere alla grande anche a giri più bassi: a 2.000 giri/min la sua coppia massima è di 3.800 giri! E, tanto per aggiungere un dettaglio ulteriore, la 8C è in grado di raggiungere i 292 km/h...

 

Il motore è anteriore, com'è facile intuire guardando il lungo, lunghissimo muso, mentre la trasmissione è al retrotreno, in grado di scaricare la potenza sulle sole ruote posteriori.

 

Oltre al ridotto carico aerodinamico, la grinta di questa vettura e le sue conseguenti prestazioni derivano dalla leggerezza della carrozzeria, realizzata in fibra di carbonio.

 

Il cambio è sequenziale a sei rapporti, con i più evoluti sistemi di controllo elettronici disponibili nel settore automobilistico. Chi ha avuto la fortuna di comprare la 8C non sarà solo soddisfatto della sua linea formidabile o dal motore esaltante: l'efficienza e la sicurezza attiva e passiva sono di altissimo livello.

 

Il tutto, ma è praticamente inutile ricordarlo, visto che la "tiratura" della 8C è già esaurita, ad un prezzo di 150.000 euro circa.