BMW nuovo turbodiesel da 394 cavalli

Nonostante i motori a gasolio stiano patendo una vera e propria caccia alle streghe in Europa e nel resto del Mondo, c’è ancora chi crede e investe in questa tecnologia. E’ il caso di BMW, la Casa bavarese ha infatti presentato al Motor Symposium di Vienna il nuovo 3.0 litri turbodiesel, una vera belva meccanica, capace di erogare 394 cavalli.

In molte Nazioni si sta discutendo il futuro delle motorizzazioni a gasolio e le prospettive non sono per nulla incoraggianti. Parigi intende bandire le auto diesel dal centro cittadino entro il 2020, in India è stato vietato per tre mesi l’utilizzo di auto a gasolio di grossa cilindrata nell’area urbana di Nuova Delhi e anche in Inghilterra l’atteggiamento è particolarmente amichevole. Nonostante le prospettive a medio termine non siano delle più rosee BMW ha scelto di continuare lo sviluppo dei motori a gasolio è ha presentato nelle scorse ore un superlativo 3.0 litri turbodiesel con caratteristiche degne di un’auto sportiva.
BMW1

Il nuovo propulsore è stato presentato in occasione del Vienna Motor Symposium ed è destinato ai top di gamma dei modelli più prestigiosi della Casa dell’Elica. L’unità è un 3.0 litri a sei cilindri e vanta ben 4 turbo, grazie ai quali riesce a raggiungere la ragguardevole potenza di 394 cavalli, con una coppia massima di 760 Nm. Riguardo questo ultimo valore va specificato che è stato limitato elettronicamente, la coppia reale generata dal propulsore infatti danneggerebbe la sofisticata trasmissione automatica ZF a 8 rapporti. Il nuovo motore manda in pensione l’attuale 3.0 litri turbodiesel tri-turbo, rispetto al quale non è solo più potente (385 cavalli la vecchia unità), ma vanta una efficienza che i tecnici di Monaco stimano nell’ordine del 5%.

Con una tale dotazione di potenza è lecito attendersi prestazioni di alto livello e sembra che l’aspettativa non sarà tradita. Secondo la casa il nuovo 3.0 quadri-turbo accelera da 0 a 100 in 4.5 secondi e raggiunge in scioltezza i consueti 250 km/h limitati elettronicamente. A ricevere il nuovo propulsore saranno la Serie 7 750 xDrive, la BMW X5 M50d, la X6 M60d e la futura M5 50d xDrive.

Comments

  1. alexrota1970 says

    Bah … vorrei vedere dopo una decina di anni quanti grattacapi ha dato quella meccanica così sofisticata e complessa.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>