Nuova Punto, eccola in Brasile!

Mentre nelle scorse ore il Gruppo FCA ha fatto il punto della situazione sull’esercizio 2015 e sono stati esposti i programmi per l’anno in corso, i tecnici e i collaudatori erano al lavoro per testare su strada quella che con ogni probabilità sarà la nuova Fiat Punto. Scopriamo le foto di questo interessante avvistamento.


Se confermata la notizia, nelle foto che vi mostriamo è immortalata la quarta generazione di Fiat Punto, una delle auto di maggior successo e diffusione del marchio torinese; mentre il marketing FCA tiene il riserbo assoluto sul nuovo modello, siti e blog specializzati negli scoop automobilistici pubblicano già da tempo fotospia e indiscrezioni su quello che è noto col nome di progetto X6H. Secondo i rumors la nuova Punto debutterà entro il 2016 in Brasile e successivamente, verosimilmente il prossimo anno, nelle aree APAC e, forse in seguito, nell’area EMEA.

Esteticamente dalle foto del muletto non si possono cogliere particolari dettagli, anzi praticamente nulla. Le coperture utilizzate per il camuffamento non lasciano intravedere alcuna caratteristica della carrozzeria; basandoci su indiscrezioni circolanti in rete, sembra verosimile che la nuova Punto erediti linee stilemi presi derivanti dalla nuova Fiat Punto. Sembra che la rinnovata utilitaria verrà proposta soltanto in versione 5 porte e, nei mercati di riferimento per l’attuale Fiat Linea, verrà proposta una variante a 4 porte.

Per quanto riguarda la definizione degli interni è auspicabile che anche la nuova Fiat Punto venga allestita secondo la filosofia Value for Money recentemente seguita dal Gruppo FCA; quindi allestimenti con dotazioni complete offerti a prezzi vantaggiosi, un po’ come è già avvenuto sulla nuova Fiat Tipo. Le motorizzazioni al momento del lancio dovrebbero essere tre, tutte a benzina; si presume che si tratti del 1.400 GSE, del 1.600 e del 1.800 della famiglia e-torq. Riguardo le motorizzazioni Diesel al momento non si sa nulla, forse il Gruppo FCA sta valutando alternative al gasolio in vista di eventuali limitazioni introdotte dai governi internazionali.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>