Porsche 918 Spyder: supercar al Salone di Francoforte

Una delle opportunità offerte dai saloni internazionali dell’auto è quella di potere ammirare dal vivo non soltanto le novità a quattro ruote ma, soprattutto, le Supercar, quelle auto che la maggior parte degli esseri umani vedrà soltanto su uno schermo o sulle pagine di una rivista specializzata. Tra le auto da sogno esposte al Salone di Francoforte 2013 si è ricavata un posto al sole la Porsche 918 Spyder, la ipersportiva ibrida accreditata di quasi 900 cavalli e 30 chilometri con un litro di benzina.

L’ambizioso progetto della Porsche 918 Spyder è, verosimilmente, una risposta decisa e aggressiva alle McLaren P1 e Ferrari LaFerrari, le sportive ibride presentate alla scorsa edizione del Salone di Ginevra. Esteticamente la sportiva non è sconvolgente, nel senso che non sono state scelte soluzioni stilistiche “fantascientifiche”; la linea della 918 Spyder è sinuosa, armonica e tutto sommato “classica”. Il frontale è una rielaborazione degli attuali canoni stilistici Porsche e si notano al primo sguardo gli accorgimenti presi dai progettisti per spingere al massimo la performance aerodinamica e ottenere un coefficiente CX basso.

Se la parte anteriore della 918 piace, il posteriore fa impazzire; complessa, con un elaborato insieme di grandi elementi aerodinamici, gli scarichi alti e il vano motore praticamente a vista, la coda è sicuramente di grande effetto e tradisce l’indole cattiva della nuova hypercar Porsche. Ad accentuare l’effetto scenico contribuisce il largo impiego di materiali compositi e magnesio per numerose componenti a vista.

Il comparto motoristico, decisamente “affollato”, è forse l’ambito più interessante della Porsche 918 Spyder; il sistema ibrido è composto da due motori elettrici, uno per ogni assale, e da un V8 benzina da 4.6 litri. La potenza complessiva del sistema è pari a 887 cavalli, un valore notevole che assicura prestazioni mozzafiato. Secondo il costruttore per raggiungere da fermo i 100 chilometri orari sono sufficienti 2.8 secondi, mentre la velocità massima dichiarata è pari a 340 km/h. Per gestire tutto questo potenziale è stata scelta la trasmissione PDK a sette rapporti e doppia frizione.

I valori dichiarati riguardo i consumi di carburante sono sbalorditivi, secondo la Casa la Porsche 918 Spyder riesce a percorrere 30 chilometri con un solo litro di benzina. Ovviamente è un valore estremo, registrato in condizioni eccezionalmente favorevoli e ottenuto sfruttando abbondantemente la spinta elettrica. A proposito di trazione elettrica, la 918 registra una percorrenza di 30 chilometri sfruttando i soli motori elettrici.

Il prezzo della Porsche 918 Spyder è ovviamente adeguato alle caratteristiche e all’esclusività dell’auto; i 918 esemplari verranno posti in vendita al prezzo di 780.00 euro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>