Nuova Golf GTI VII

Arriva la Golf VII e non poteva mancare la sua versione più sportiva, la ormai classica e mitica GTI che, nel corso di trent’anni e più ha saputo conquistare migliaia di automobilisti amanti delle prestazioni forti e dell’estetica distintiva di questa vettura.

La Nuova Golf GTI, svelata, seppur sotto forma di concept, al Salone di Parigi, sarò disponibile a partire dai primi mesi del 2013, con una doppia versione di potenza, prestazioni ancor più brillanti rispetto alla GTI VI e una serie di accorgimenti estetici davvero azzeccati.

La Golf GTI, sin dalla sua prima serie, proposta nel 1978, ha inaugurato un modo di concepire la tipologia di auto tipicamente per la famiglia, le berline compatte, come una vettura che può essere anche sportiva, fuori e dentro, senza essere un’auto realizzata a tale scopo, ma divenendo, semplicemente, la versione gran turismo di eleganti e discrete vetture di serie. Negli ultimi anni poi, ogni berlina compatta ha proposto vetture gran turismo delle proprie compatte, proponendo vetture quali la Focus ST o la Giulietta Quadrifoglio Verde che però, nonostante la qualità raggiunta e le potenze ottenute, non sono mai riuscite ad intaccare il fascino di un mito, la Golf GTI.

La Nuova Golf GTI dunque sarà fondamentalmente se stessa: il frontale della Golf VII modificato con la griglia a nido d’ape della mascherina, con il filo rosso che attraversa tutta la vista anteriore attraversando logo e gruppi ottici, il logo GTI posto a fianco del fanale anteriore destro, le pinze rosse dei freni ed i terminali di scarico doppi con 80 mm di diametro. Oltre a questi ormai classici elementi distintivi della GTI rispetto alla versione normale, vengono introdotte novità quali le lamelle laterali sotto i fari, i listelli sottoporta, le luci a LED, gli inserti in plastica nera e lo spoilerino basso.

Il risultato estetico è, come sempre, azzeccato: può piacere o non piacere la Golf (che comunque resta la berlina più venduta in Italia e in Europa, da sempre), ma la sua versione GTI difficilmente può trovare giudizi fortemente negativi se non altro perchè riesce ad essere facilmente riconoscibile come una GTI senza fare sfoggio di alettoni, minigonne e altre pacchianerie.

Chiaramente parlare della Golf GTI senza citarne prestazioni e caratteristiche del motore è un sacrilegio… e allora, il motore è il 4 cilindri 2.0 TSI disponibile in due versioni: 220 cavalli o 230 cavalli per la Performance. Quindi 10 e 20 cavalli in più rispetto alla GTI VI, con un incremento di coppia di 70 Nm, per un totale di 350 Nm per entrambe le versioni. Le prestazioni sono, chiaramente, entusiasmanti: velocità massima rispettivamente di 246 e 250 km/h, accelerazione da 0 a 100 rispettivamente in 6,6 e 6,5 secondi.

Nell’abitacolo si respira la consueta aria da sportiva discreta, con tessuti e strumentazioni che richiamano l’essenza della vettura, con sedili ergonomici e volante a tre razze, con eleganti e discreti richiami ad alcune soluzioni scelte nella prima, gloriosa Golf GTI.

La data di uscita della Golf GTI VII è prevista per la primavera del 2013, anticipando quella della Golf GTD VII. I prezzi, non ancora comunicati ufficialmente, dovrebbero essere compresi tra i 29.000 euro circa della 3 porte per la versione 220 cavalli e i 33.000 della Performance.

 

Comments

  1. luigi says

    resta fantastica; peccato chee il capolavoro sia datato
    ritengo che nelle serie passate abbiano lavorato abbondantemente per il futuro, pertanto specie nella parte posteriore le novità sono pressochè nulle. occorrerebbero delle innovazioni RADICALI: mica facile!
    Questo commento è un apprezzamento sincero a quello che la golf ha rappresentato x la mia generazione di (52enni).

    • says

      Caro Luigi non è una risposta al tuo commento, bensì un osservazione riguardo l’obbiettività che a noi consumatori è legittimo esprimere.
      Mi associo al tuo giudizio come facente parte della tua generazione, ma rettifico un piccolo particolare che non riscontro quasi mai. Giudizi che in parte apprezzo come in questo caso il tuo, ma dall’altra, non sento mai (o quasi) esprimere dei pareri positivi o negativi sull’evoluzione tecnologica che a mio avviso non è apprezzata, ma c’è ne tanta ed è palpabile.
      Quindi è per me una splendida vettura che ho gia provato e credetemi vale i soldi che i suoi listini pretendono. Poi ognuno si sceglierà i suoi condimenti e quindi determinerà il suo prezzo cge 17.800 di partenza non sono niente male poichè dietro cè scritto GOLF non dimenticatelo !!!!! anche se andrete in giro con i copricerchi anzichè in lega:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>